Home News Allievi L’umbro Pantalla nel ricordo di Luciano Pezzi
0

L’umbro Pantalla nel ricordo di Luciano Pezzi

L’umbro Pantalla nel ricordo di Luciano Pezzi
0
0

Ciclistica Santerno Fabbi Imola e Fondazione Luciano Pezzi
Giovani, spettacolo, un pubblico incredibile:
una giornata memorabile nel ricordo di Luciano Pezzi

Da tempo non si vedeva una folla simile all’arrivo di una gara ciclistica giovanile. L’umbro Pantalla (Foligno) ha vinto davanti a Pinardi (Santerno Fabbi Imola). Un vero successo il 19° Memorial Luciano Pezzi, che si è svolto nella giornata conclusiva della Biennale del Muro Dipinto nel centro storico di Dozza, uno dei borghi più belli d’Italia.

Dozza Imolese (Bo). Da tempo non si vedeva un pubblico simile nel finale di una gara ciclistica giovanile. Un pubblico caldo, caldissimo: due ali di folla che, nel circuito finale, hanno accolto i corridori fin dall’ingresso nel centro storico di Dozza, fino al traguardo posto in piazza Zotti.
Una vera festa del ciclismo giovanile, che tanto sarebbe piaciuta anche a Luciano Pezzi, a cui è dedicata la manifestazione. Una gara voluta dalla Fondazione Luciano Pezzi, presieduta dal figlio Fausto, e organizzata con il supporto tecnico della Ciclistica Santerno Fabbi Imola.

La gara si è svolta domenica 17 settembre 2017, con la vittoria dell’umbro Alessio Pantalla (U.C. Foligno), un talento giunto già al nono successo stagionale. Al secondo posto il campione regionale emiliano romagnolo, Davide Pinardi (portacolori della Ciclistica Santerno Fabbi Imola), autore insieme a Pantalla dell’attacco decisivo nel finale di corsa. I due sono stati i più forti, staccando tutti gli avversari.
Al terzo posto ha chiuso Davide Dapporto (S.C. Cotignolese), regolando allo sprint il drappello di immediati inseguitori.

La gara si è svolta sulle strade care al dozzese Luciano Pezzi, personaggio storico del ciclismo (gregario di Fausto Coppi in grado di vincere anche una tappa al Tour de France, poi direttore sportivo di Felice Gimondi e infine Presidente della Mercatone Uno negli anni di Marco Pantani, formazione sponsorizzata dalla nota azienda dell’altro dozzese Romano Cenni). Dopo i primi anni in cui il Memorial è stato una gran fondo cicloturistica, dal 2013 è nata la sinergia con la Ciclistica Santerno Fabbi Imola per l’organizzazione della gara in linea per Allievi.

LA CRONACA – Da piazza Libertà a Toscanella, proprio di fronte alla pasticceria Berti (dove Luciano Pezzi era solito intrattenersi parlando di ciclismo), hanno preso il via 103 dei 113 corridori iscritti, in rappresentanza di 19 società sportive provenienti da numerose regioni italiane.
Partenza alle ore 15, poi cinque giro di un circuito pianeggiante a Imola, tra Pontesanto e Casola Canina, con andatura molto sostenuta e vari tentativi di fuga, ma nessuno degno di nota.
Dopo 30 km di gara ci provano in quattro: Riccardo Sofia (U.S. Calcara), Andrea Sturaro (A.C.D. Monselice), Samuele Barbato (U.C. Sozzigalli) e Gidas Umbri (S.C.A.P. Trodica di Morrovalle), ma il vantaggio non supera i venti secondi. Ci prova anche Matteo Montefiori della Ciclistica Santerno Fabbi Imola, che va a transitare per primo al traguardo volante davanti alla pasticceria Berti (km 53), ma è lungo la prima delle tre salite verso il centro di Dozza, sul rettilineo in pavè, che si infiamma la corsa. E’ l’atteso campione regionale Pinardi (Santerno Fabbi) a transitare per primo al passaggio sotto lo striscione d’arrivo con pochi metri di vantaggio su Kajamini (San Lazzaro) e Rosignoli (Stella Alpina Renazzo): mancano 15 km all’arrivo.
Nel corso del penultimo giro del circuito finale di Dozza, attacca Vojislav Peric (FDB Cologna Veneta), che guadagna 15” su una coppia composta da Pinardi e da Alessio Pantalla (U.C. Foligno), mentre il gruppo insegue a 40”. Nel corso dell’ultimo giro, Pinardi e Pantalla raggiungono e staccano Peric. Nel finale, Pantalla si dimostra più forte di tutti e va a conquistare il successo in solitaria. Pinardi chiude altrettanto meritatamente al secondo posto, mentre Dapporto regola tutti nello sprint per il terzo posto.

Ordine d’arrivo:
1. Alessio Pantalla (U.C. Foligno) km 78,5 in 2h02’36” alla media di 38,418 km/h
2. Davide Pinardi (Ciclistica Santerno Fabbi Imola) a 6”
3. Davide Dapporto (S.C. Cotignolese) 18”
4. Flavio Cuppone (Simec Fanton Cicli Paletti)
5. Elia Bonacci (S.C. Cotignolese)
6. Alberto Dainese (A.C.D. Monselice)
7. Riccardo Sofia (U.S. Calcara)
8. Andrea Sturaro (A.C.D. Monselice)
9. Sebastian David Kajamini (S.C. San Lazzaro)
10. Andrea Gallo (S.C. San Lazzaro)

Anche in questa occasione è stato riproposto “IL KILOMETRO VERDE”, iniziativa che viene proposta in ogni gara organizzata dalla Ciclistica Santerno Fabbi Imola e che consiste nella predisposizione di un tratto di pista/percorso lungo un chilometro, l’unica area in cui gli atleti in gara possono liberarsi di carta e residui durante la corsa, con l’obiettivo di favorire la diffusione di un nuovo approccio culturale nel ciclismo verso la salvaguardia dell’ambiente che ci ospita. Al termine della gara, il Kilometro Verde viene completamente ripulito dai volontari della Ciclistica Santerno Fabbi Imola.

 

Dozza, 17/09/2017 Massimo Marani
Addetto Stampa Ciclistica Santerno Fabbi Imola
massimo.marani@ciclisticasanterno.it
www.ciclisticasanterno.it

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close