Home News Under23 Filippo Zana conquista il 48° Gran Premio Capodarco
0

Filippo Zana conquista il 48° Gran Premio Capodarco

0
0

16 agosto 2019, Fermo –

E’ il veneto Filippo Zana della Sangemini – Trevigiani il vincitore del 48° Gran Premio Capodarco – Comunità di Capodarco – Memorial Fabio Casartelli – Corsa per la solidarietà, gara internazionale per under 23 di 180 chilometri organizzata a Capodarco di Fermo dal Gc Capodarco, coordinato da Gaetano e Simone Gazzoli e da Adriano Spinozzi. E’ sulla seconda ripetizione del “muro” che Zana trova l’affondo vincente, mettendo a segno il suo primo successo. Secondo arriva Kevin Colleoni della Biesse Carrera e terzo Marco Murgano della Casillo – Maserati. Dopo la commemorazione al Monumento a Fabio Casartelli viene dato il via ufficioso e i 176 partenti (numero massimo consentito dai regolamenti) pedalano sino al chilometro zero. La corsa parte subito a tutta grazie agli attacchi di alcuni corridori, tra cui dopo 10 chilometri c’è quello di Matteo Donegà del Cycling Team Friuli, che al chilometro 19 è poi raggiunto da Matteo Zandomeneghi dell’Iseo Rime Carnovali, Nicola Venchiarutti del Cycling Team Friuli, Simone Innocenti della Gallina Colosio Eurofeed, Davide Scandiuzzi del Northwave Cofiloc, Emanuele Ansaloni dell’Inemiliaromagna e Stefano Baffi del Cycling Development Guerciotti. Giro dopo giro il drappello di testa si assottiglia, fino a quando sulla quinta ripetizione della salita al comando rimane soltanto Venchiarutti, che viene poi riassorbito dal plotone attorno al chilometro 138. Inizia l’ultimo passaggio della salita che porta al monumento di Casartelli e al comando si forma un drappello composto da Olzhas Bayembayev dell’Astana City, Fabio Mazzucco della Sangemini – Trevigiani, Riccardo Verza della Zalf Euromobil Desiree Fior e Francesco Di Felice della General Store-Essegibi-F.lli Curia. Su di loro piombano poco dopo il nazionale russo Evgenii Tikhonin e Alessandro Teodoro Monaco della Casillo – Maserati. Poi a transitare per primo sul “muro”, con un leggero vantaggio sugli altri, è Di Felice, ma alcuni chilometri dopo al comando tornano in sei. Su di loro chiudono poi Matteo Sobrero della Dimension Data For Qhubeka, Kevin Colleoni della Biesse – Carrera e Filippo Zana della Sangemini – Trevigiani. Ad essi si aggiungono poi Pasquale Abenante della Zalf Euromobil Desiree Fior, Giovanni Loiscio del Vc Palazzago, Tommaso Rigatti della General Store-Essegibi-F.lli Curia e Sanchez Santiago Buitrago del Team Cinelli. Rientrano anche Denis Marian Vulcan della Giotti Victoria-Palomar Team, Marco Murgano della Casillo – Maserati, Gabriele Porta della Gallina Colosio Eurofeed e Manuel Allori della Franco Ballerini. Il drappello subisce poi dei cambiamenti e intanto pedala verso l’ultima ripetizione del “muro”, dove si decide la corsa. Diretta web (clicca qui).

Ordine d’arrivo:

1) Filippo Zana (Sangemini – Trevigiani) che copre 180 chilometri in 04.22.40 alla media di 41,117, 2) Kevin Colleoni (Biesse Carrera), 3) Marco Murgano (Casillo – Maserati), 4) Pasquale Abenante (Zalf Euromobil Desiree Fior), 5) Francesco Di Felice (General Store-Essegibi-F.lli Curia), 6) Matteo Sobrero (Dimension Data For Qhubeka), 7) Giovanni Loiscio (Velo Racing Palazzago), 8) Manuel Allori (Team Franco Ballerini), 9) Sanchez Santiago Buitrago (Team Cinelli), 10) Alessandro Teodoro Monaco (Casillo – Maserati).

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close